Obbligo Green Pass nelle Aziende

Gentile Cliente,
Vi inviamo alcune note circa l’applicazione delle procedure per il controllo del Green Pass aziendale.

  1. Controllo “a campione”: il decreto parla di effettuare i controlli preferibilmente all’accesso, questo perché pur prevedendo controlli a campione, se tale attività viene fatta DOPO l’accesso della persona al lavoro, si configura già la violazione del decreto stesso, con obbligo di comunicazione della violazione al Prefetto (ente preposto per le sanzioni amministrative). Tale procedura inoltre, deve prevedere la verifica di “una percentuale significativa di popolazione lavorativa”, che nelle linee guida (a rigore emanate al momento solo per la Pubblica Amministrazione), prevede una percentuale NON INFERIORE al 30% CON CADENZA GIORNALIERA PRIORITARIAMENTE NELLA FASCIA ANTIMERIDIANA DELLA GIORNATA.
  2. LAVORATORE che svolge attività in esterno alla propria Azienda e che si reca DIRETTAMENTE sul luogo della prestazione: In questo caso il controllo deve essere operato dal titolare della struttura dove viene svolta la prestazione lavorativa; occorre però definire le modalità di comunicazione (ad esempio obbligo contrattuale di comunicazione da parte del Committente o del lavoratore stesso se non ammesso al lavoro o trovato al lavoro senza il GP)
  3. Lavoro in Turni: deve essere garantito il medesimo controllo (all’accesso per tutti o a campione) su tutti i turni di lavoro
  4. Definizione di PERIMETRO aziendale: la normativa non fa alcun riferimento ai “luoghi chiusi di lavoro” ma parla di “accesso ai luoghi di lavoro”. Tale specifica, deve essere gestita, in funzione della possibile contestazione al lavoratore di accesso al luogo di lavoro senza la certificazione. Il suggerimento è di effettuare i controlli immediatamente FUORI dal perimetro aziendale inteso come recinzione (es cancello che da su parcheggio interno e/o piazzale aziendale)
  5. Prestazioni lavorative BREVI: può essere il caso dei trasportatori/corrieri. La normativa prevederebbe il controllo anche da parte del titolare dell’azienda dove avviene l’attività lavorativa (non solo in capo al datore di lavoro dell’azienda di appartenenza del lavoratore).
  6. FORMAZIONE: la formazione viene svolta durante l’orario lavorativo (in sede aziendale o presso strutture esterne). Questo significa che i lavoratori impegnati in un corso di formazione dovranno comunque avere il green pass; la verifica spetta all’azienda nel caso di formazione interna ed al docente della struttura di formazione in caso di attività svolta presso enti di formazione.
  7. COMUNICAZIONE PREVENTIVA del POSSESSO del GREEN PASS: Confindustria sta lavorando su una sorta di “dichiarazione” da rendere da parte del lavoratore all’azienda, sul possesso o meno del green pass in riferimento ad un determinato periodo temporale, al fine di agevolare l’organizzazione aziendale. Tale comunicazione non ESONERA in ogni caso il Datore di lavoro alla verifica dei green pass, né pregiudica il lavoratore che l’ha effettuata, potendo in ogni momento presentare la certificazione o comunicare il mancato possesso (comunicazione REVERSIBILE).

Share:

Potrebbero interessarti...

AUTOTESTING Regione Emilia Romagna

Avvisiamo che da MERCOLEDI’ 19 Gennaio, partirà la procedura di AUTOTESTING (per i cittadini assistiti in Emilia-Romagna, con Fascicolo sanitario elettronico (FSE) attivato e che

Decreto Legge 5 Gennaio 2022

Ecco il calendario con le prossime scadenze relative al Decreto legge del 5/01/2022, integrato con il decreto-legge 24 dicembre 2021, n. 221. 10 GENNAIO 2022 Dal

Tabelle Norme Quarantena/Isolamento

inviamo una tabella riepilogativa sulle nuove norme relative alla quarantena/isolamento. In ogni caso il suggerimento è sempre quello di consultare il proprio medico di base. Visualizza

Scarica l'ultimo Libro di Katia Nadalini "Il grido nel silenzio" in formato PDF

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy. Clicca ok per proseguire la navigazione e acconsentire all’uso dei cookie.