AUTOTESTING Regione Emilia Romagna

Avvisiamo che da MERCOLEDI’ 19 Gennaio, partirà la procedura di AUTOTESTING (per i cittadini assistiti in Emilia-Romagna, con Fascicolo sanitario elettronico (FSE) attivato e che hanno già ricevuto la terza dose di vaccino anti-COVID).

L’Utente potrà effettuare l’autotesting con un tampone rapido antigenico per determinare l’eventuale propria positività al virus SARS-CoV-2 e avviare formalmente il periodo di isolamento.

La positività va caricata sul Fascicolo Sanitario Elettronico, con immediata attivazione dell’isolamento fiduciario. Allo stesso modo, sempre con l’autotesting, dopo sette giorni (che vanno contati a partire dal giorno successivo al dato di positività), sarà possibile effettuare un ulteriore tampone da soli per verificare, l’ eventuale negatività al virus, caricando l’esito sempre sul proprio Fascicolo sanitario elettronico, ottenendo in questo modo entro 24 ore la certificazione di fine isolamento.

PROCEDURA

1) La persona asintomatica che ha già ricevuto la dose booster e che avesse la necessità di fare un tampone perché teme di essere entrato in contatto con un positivo, può sottoporsi da solo, in casa propria, a uno degli autotest presenti su questa lista (in continuo aggiornamento): https://salute.regione.emilia-romagna.it/tamponi-autotesting

2) Se il tampone avrà esito positivo, la persona potrà registrarlo sul FSE in un’apposita sezione “autotesting tampone” (foto dell’esito del test, data, ora di esecuzione nome test utilizzato e codice a barre, lotto e data di scadenza) e dare così avvio al periodo di isolamento che durerà 7gg. La persona che ha avviato la procedura, dopo aver inviato l’esito del test, riceverà il documento di inizio isolamento fiduciario da parte dell’Ausl entro 24 ore.

3) Trascorsi i 7gg il cittadino può ripetere l’autotest e registrare sul FSE l’esito negativo (se così sarà). Dovrà inoltre sottoscrivere una autodichiarazione di assenza di non avere sintomi da almeno 3 giorni prima di aver effettuato il test.

Se il test risulterà ancora positivo, sarà possibile fare ulteriori test, sempre in autosomministrazione, nei giorni successivi e trasmetterne l’esito non appena si ottiene un risultato negativo.

L’isolamento, in assenza di sintomi, viene comunque interrotto dall’Ausl al ventunesimo giorno dall’esecuzione del primo test positivo, senza necessità di ricorrere a ulteriori test.

Ci preme in ogni caso sottolineare, che la suddetta procedura, pur semplificando l’attuale modalità (ammesso e non concesso che siano disponibili i tamponi per l’acquisto del privato, che siano ricompresi nell’elenco predisposto dalla Regione), ci appare di dubbia applicazione, non tanto per l’affidabilità dei test in sé, (anche se sarebbero più utili con la variante al momento in circolazione, i test salivari, non ancora però autorizzati) ma perché tale procedura richiede un notevole senso di responsabilità da parte dell’utenza. Ci scusiamo per questa mancanza di fiducia, non nei vostri confronti ovviamente, ma sulla totalità dei comportamenti fin qui osservati da una percentuale significativa di persone.

L’informativa, come sempre è dovuta e restiamo a disposizione per ogni eventuale ed ulteriore chiarimento.

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbero interessarti...

Aggiornamento sulle mascherine

Due precisazioni: La mascherina obbligatoria a bordo di tutti i mezzi di trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza (treni, aerei, metropolitane, tram, bus ecc),

Protocolli anti-contagio COVID-19

Confindustria ha emanato una nota in merito ai protocolli di cui all’oggetto, che vi allego. In sintesi: L’applicazione dei protocolli anti-contagio costituisce adempimento dell’obbligo di

Scarica l'ultimo Libro di Katia Nadalini "Il grido nel silenzio" in formato PDF

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy. Clicca ok per proseguire la navigazione e acconsentire all’uso dei cookie.